Category: News

Vernissage della decima edizione del PhC CapalbioPhotoFest


“Il senso dello spazio”, curato da Marco Delogu

“Tra luoghi e memorie”, curato da Dimitri Angelini


Vernissage: 20 aprile 2019, ore 19
Il tema di quest’anno è lo spazio inteso non solo come luogo, ma anche come introspezione di memorie. La tematica principale del PhC 2019 avrà due momenti differenti.

La curatela di Marco Delogu indagherà più sulla relazione tra il territorio della Maremma e ciò che può ispirare gli artisti, sia nella sua specificità geografica e sia come elemento di riflessione. Le visioni di qeusti paesaggi sono state nutrimenti per molte persone e artisti. L’ultimo film di Michelangelo Antonioni è stato girato a Capalbio, nella torre di Buranaccio, dove centinaia di anni prima passava Caravaggio poco prima della morte avvenuta nel tombolo della Feniglia. Gli artisti che parteciperanno a questa riflessione sul territorio e sul “senso dello spazio” sono: Martin Bogren, Marco Cipriani, Marco Delogu, David Farrel, Thomas Haywood, Chris Killip, Gaston Zvi Ickowicz, Pablo Lopez Luz, Charlie Masson, Pino Musi e Xavier Ribas.

La curatela seguita da Dimitri Angelini indagherà più il concetto di spazio come memorie di luoghi, un concetto in planata nel vettore direzionale di una filosofia del tempo e dello spazio. Un ritrovare delle sospensioni temporali e mnemoniche, che posso ritornare alla mente vedendo dei particolari di luoghi o situazioni. Un ritrovare sensazioni e ricordi che possono essere associati a determinati spazi, determinate dimensioni geografiche, visive e mentali.
Gli artisti partecipanti a questo secondo momento di riflessione sono: Dimitri Angelini, Giulia Dari, Mariana Hanh, Leonardo Magrelli, Daniele Molajoli, Sara Munari, Pietro Pasolini, Benedetto Pietromarchi, Sofia Uslenghi, Jacopo Valentini.


Il vernissage si terrà il 20 aprile 2019 alle ore 19.00, presso gli spazi espositivi della Ass.Cult. ” Il Frantoio”.

orari di apertura: da venerdì alla domenica, 18.30-22
altri giorni/orari su appuntamento.

INFO:
www.phccapalbiofotografia.com
Ass.Cult. ” Il Frantoio”, via Renato Fucini 10, Capalbio (GR)
mc.monaci@hotmail.it
+39 3357504436
+39 3290943246 

Complimenti a Claudia Corrent!! Per essersi aggiudicata l’open call per la 10th edizione del PhC CapalbioPhotoFest 2019***. Complimenti anche a tutti i partecipanti per l’ottimo materiale che ci avete fatto vedere!! Ci siamo ritrovati in difficoltà più di una volta nel decidere il progetto vincitore!! Grazie mille di cuore a tutti, i progetti mandati andranno nei nostri archivi e probabilmente vi contatteremo per ulteriori eventi. Vi ricordiamo che l’inaugurazione del PhC 2019 si terrà il 20 aprile alle ore 19.00, presso l’Ass.Cult “Il Frantoio” Stay in touch!

Le selezioni per la open call del PhC 2019 sono ufficialmente chiuse. Grazie a tutti i partecipanti per aver mandato i loro progetti!!! Essendo arrivato più materiale del previsto :)) la data per la scelta del vincitore verrà posticipata di qualche giorno. Intanto auguriamo a tutti buona fortuna!! #PhC2019

SOLSTICE #1
The Photography Days at the Asinara Island
21-24 June 2018


In Sardinia (Italy), in the evocative setting of the Asinara National Park, the summer solstice of June 21st will begin an unprecedented experience dedicated to photography that will involve a composite community of artists and operators.

Starting from the longest day of the year, and over the course of four days, thirty selected students and ten exceptional teachers will take up residence and study spaces spread throughout a virtually untouched natural reserve confronting ideas on the broad spectrum surrounding photography

A dense program of lectures, meetings, talks, projections, convivial moments with events open to the public and excursions to discover Asinara and its complex history, rich in contrasts, will make the island – for over a century a place of segregation , quarantine and detention – a unique space dedicated to study and sharing.

The Photo Solstice- web site

Scrive Bill Sherman, direttore del Warburg Institute, che introdurra’ la mostra: “The Photographic Collection of the Warburg Institute goes back to the Florentine student days of Aby Warburg (1866-1929). In 1888 he began to collect photographs of Italian paintings and sculptures to assist his interpretations of Renaissance imagery and thought. By the 1920s he had imagined a grand ‘picture atlas,’ an attempt to map the afterlife of symbols and ideas from antiquity Today, after 130 years of work by curators in Hamburg and – after 1933 – in London, its 400,000 photographs map the emergence and dissolution of artistic subjects and themes across the visual cultures of the world.

These narratives of cultural transmission, transformation and decay – and Warburg’s belief in the power of the camera to serve as a vehicle for travel in time and space – make an appropriate backdrop to the photographs by Marco Delogu in « Asinara ». The island of Asinara off the north coast of Sardinia was for 112 years (1885-1997) a hospital, a prison, and a prisoner-of-war camp; now the island is deserted and its buildings are derelict. The photographs in this work were shot at night in the light of a full moon, and show that echoes of suffering remain, but are muted by the beauty of nature in the island.

ecco il blog di Enrico Franceschini.
http://blogautore.repubblica.it/2018/05/02/lasinara-a-londra-sogno-di-una-notte-di-mezza-estate/